1 marzo 2021- Sospensione dello sconto carburante nei comuni lombardi individuati dalla l.r. 28/1999.

...

26/02/2021

Il decreto n. 2371 del 23 febbraio 2021 ha disposto, a decorrere dal 1° marzo 2021, la sospensione della misura prevista dalla l.r. 20 dicembre 1999, n. 28 “Disposizioni in materia di riduzione del prezzo alla pompa della benzina e del gasolio utilizzati per autotrazione” in quanto, al momento, non sussistono i presupposti che ne giustificano l’attuazione sia nei comuni di fascia A (da 0 a 10 Km) sia nei comuni di fascia B (da 10,001 a 20 Km).

La riduzione può infatti essere praticata solo se la differenza di prezzo ordinario con la Confederazione Elvetica è superiore a € 0,05 per litro (art 2, comma 2 bis l.r. 28/1999), limite superato a seguito dell’ultima rilevazione, effettuata il 13 gennaio 2021, comunicata dall’Ambasciata italiana presso la Confederazione elvetica. Il prezzo medio praticato in Svizzera risulta infatti essere pari a € 1,44 per la benzina e € 1,47 per il gasolio mentre il prezzo medio praticato in Italia, certificato dalla fonte dati del Ministero per lo Sviluppo Economico, è pari a € 1,45 per la benzina e € 1,325 per il gasolio. La differenza tra il prezzo medio praticato in Svizzera e il prezzo medio praticato in Italia (fonte dati del Ministero per lo Sviluppo Economico) è pertanto di + 0,01 centesimi di euro per la benzina e di - 0,15 centesimi per il gasolio.

La sospensione della misura sarà valida fino ad ulteriori determinazioni a seguito di future rilevazioni e cioè fino a quando la differenza del prezzo medio ordinario tra la confederazione Elvetica e lo Stato Italiano non ne consentiranno la riattivazione.

In considerazione di quanto sopra esposto, dal 1 marzo 2021:

- i cittadini che beneficiano dello sconto carburante non potranno effettuare rifornimento a prezzo scontato

- i gestori degli impianti di distribuzione carburante abilitati allo sconto non potranno erogare benzina e gasolio a prezzo agevolato

- gli operatori dei Comuni interessati dalla misura proseguiranno nell’attività ordinaria e collaboreranno nella diffusione dell’informazione.

I cittadini interessati che ancora non sono censiti nel sistema sconto carburante potranno comunque recarsi presso il proprio Comune di residenza per chiedere l'attivazione della CNS ai fini del beneficio, nella prospettiva che il differenziale di prezzo consenta la riattivazione della misura agevolativa.